Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2009 Agosto;61(4) > Minerva Pediatrica 2009 Agosto;61(4):399-414

ULTIMO FASCICOLOMINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532

 

REVIEW  


Minerva Pediatrica 2009 Agosto;61(4):399-414

lingua: Inglese

Stato dell’arte nel trattamento della paralisi cerebrale

Shevell M. I.

Departments of Neurology, Neurosurgery and Pediatrics, McGill University, Montreal Children’s Hospital-McGill University Health Centre, Montreal, QC, Canada


PDF  ESTRATTI


La paralisi cerebrale è da molto tempo considerata un “complesso di sintomi”, che rappresenta la più frequente causa di menomazione fisica nell’adolescenza. Un sottotipo di deficit nello sviluppo neurologico presenta un nucleo essenziale della menomazione neuro-motoria obiettiva e la sua attuale concettualizzazione comprende il riconoscimento esplicito delle limitazioni nell’attività motoria e delle co-morbidità variamente associate. In questo articolo, gli autori presentano una revisione della patologia, analizzandone l’incidenza, i fattori di rischio associati, gli schemi di classificazione complementari, la valutazione clinica, lo spettro eterogeneo delle cause etiologiche, le difficoltà del trattamento relative alla spasticità associata, i disordini del movimento e le patologie co-esistenti, gli outcomes e i cambiamenti che si verificano durante la vita dei pazienti. L’obiettivo di questa revisione era di implementare le nozioni dei medici clinici a riguardo di ciò che attualmente è conosciuto in merito alla paralisi cerebrale, le sue problematiche cliniche e il trattamento clinico appropriato.

inizio pagina