Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2009 August;61(4) > Minerva Pediatrica 2009 August;61(4):355-60

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pediatrica 2009 August;61(4):355-60

lingua: Inglese

Perforazione intestinale: una entità patologica distinta nei pretermine

Messina M. 1, Molinaro F. 1, Ferrara F. 1, Messina G. 2, Di Maggio G. 1

1 Department of Pediatrics, Obstetrics, Reproductive Medicine, Pediatric Surgery Section, University of Siena, Siena, Italy
2 Department of Hygiene and Public Health, University of Siena, Siena, Italy


PDF  


Obiettivo. La causa più comune di perforazione intestinale nei neonati è l’enterocolite necrotizzante (necrotizing enterocolitis, NEC). Recentemente è stata descritta una nuova condizione di perforazione intestinale spontanea idiopatica (spontaneous intestinal perforation, SIPI), che non mostra le caratteristiche cliniche e diagnostiche tipiche della NEC. Scopo dello studio è definire le peculiarità cliniche e i potenziali fattori di rischio dei prematuri confrontando i pazienti con SIPI e quelli con NEC.
Metodi. Durante gli ultimi sei anni, 85 neonati prematuri hanno necessitato una consulenza chirurgica per patologie addominali acute. Di questi, 13 pazienti sono stati sottoposti a intervento chirurgico in urgenza, rispettivamente 6 per SIPI e 7 per NEC. I pazienti sono stati suddivisi in tre gruppi: Gruppo 0: 72 neonati non sottoposti a intervento chirurgico; Gruppo I: 6 pazienti con SIPI; Gruppo II: 7 pazienti con NEC. Mediante analisi retrospettiva, sono state considerate alcune variabili e confrontate fra loro mediante test c2 con valore significativo di P<0,05.
Risultati. Dal confronto fra i tre gruppi non è emersa alcuna associazione tra sesso del paziente, rottura delle membrane, infezione materna. È stata osservata una correlazione fra il pneumoperitoneo e SIPI/NEC (P=0,000). Lo studio sui gruppi I ed II mostra un’età gestazionale più bassa (27,3-30,28 settimane) e un più alto numero di rotture della membrana (4/6-3/7) e delle infezioni materne (4/6-3/7).
Conclusioni. Dal presente studio si evince che un fattore importante, per l’eziopatogenesi della SIPI, potrebbe essere lo stress neonatale che consegue alla prematurità. I bambini nati al di sotto della 28° settimana di gestazione, con basso peso alla nascita, sono quindi particolarmente predisposti a una SIPI (96% della casistica).

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail