Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2009 April;61(2) > Minerva Pediatrica 2009 April;61(2):217-25

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Pediatrica 2009 April;61(2):217-25

lingua: Inglese

Bronchiolite: dall’empirismo alle evidenze scientifiche

Carraro S., Zanconato S., Baraldi E.

Unit of Pneumology and Allergology Pediatric Department University of Padua, Padua, Italy


PDF  


La bronchiolite è la più comune infezione virale delle basse vie respiratorie dei bambini nel primo anno di vita, con un picco di incidenza tra 3 e 9 mesi di vita. Il quadro clinico di presentazione della bronchiolite è il risultato dell’ostruzione su base infiammatoria delle piccole vie aeree. L’agente eziologico coinvolto in più del 50% dei casi è il virus respiratorio sinciziale (VRS). Recentemente sono state pubblicate le prime linee guida internazionali relative alla gestione del bambino con bronchiolite. La prima è stata prodotta da una apposita commissione creata dalla American Academy of Pediatrics (AAP) con il supporto di alcune importanti associazioni internazionali che si occupano di malattie respiratorie tra cui l’American Thoracic Society e la European Respiratory Society; la seconda è stata redatta dallo Scottish Intercollegiate Guidelines Network (SIGN). Partendo dalle raccomandazioni riportate in tali documenti, obiettivo di questa revisione è proporre un aggiornamento sulla gestione del bambino con bronchiolite discutendo i punti salienti relativi alla diagnosi, al trattamento e alla prevenzione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail