Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2008 June;60(3) > Minerva Pediatrica 2008 June;60(3):361-4

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,764


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Pediatrica 2008 June;60(3):361-4

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

I segni “a bolle d’aria” nella diagnosi tomografica di cisti idatidea polmonare perforata: descrizione di tre casi clinici

Zeyrek D. 1, Savas R. 2, Gulen F. 1, Demir E. 1, Tanac R. 1

1 Department of Pediatrics Division of Allergy and Pulmonology Ege University School of Medicine Izmir, Turkey 2 Department of Radiology Ege University School of Medicine Izmir, Turkey


PDF  


La tomografia computerizzata rappresenta un’importante modalità nella diagnostica per immagini per la valutazione della cisti idatidea. Tuttavia, la diagnosi di cisti idatidea perforata è molto difficile e per questa ragione sono stati stabiliti alcuni aspetti radiologici. Uno tra questi, importante, è il cosiddetto segno “a bolle d’aria”. La rottura della cisti può, di conseguenza, provocare infezioni batteriche secondarie quali la broncopolmonite o l’ascesso polmonare, che complicano il quadro clinico successivo. Nella letteratura scientifica, il segno radiologico “a bolle d’aria”, di relativamente recente introduzione, viene considerato un parametro diagnostico molto sensibile. Per questa ragione nei casi sospetti di cisti idatidea il segno “a bolle aria” può indirizzare i medici verso una diagnosi corretta.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail