Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2008 February;60(1) > Minerva Pediatrica 2008 February;60(1):59-68

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

REVIEW  DISORDINI BIPOLARI NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI


Minerva Pediatrica 2008 February;60(1):59-68

lingua: Inglese

Il volto cangiante del disturbo bipolare: adolescenza ed età adulta

Jairam R. 1, Hanstock T. L. 2, Cahill C. M. 3, Hazell P. L. 4, Walter G. J. 5, Malhi G. S. 3

1 Gna Ka Lun Adolescent Mental Health Unit Sydney South West Area Health Service University of New South Wales, Sydney, Australia
2 The Bipolar Program Hunter New England Area Mental Health Service University of New England University of Newcastle New Lambton NSW, Australia University of Newcastle, Callaghan NSW, Australia
3 The Cade Clinic University of Sydney, Sydney, Australia
4 Sydney South West Area Health Service University of Sydney, Sydney, Australia
5 Northern Sydney Central Coast Area Health Service University of Sydney, Sydney, Australia


PDF  


Nell’ultimo decennio l’ammissione dell’esistenza del disturbo bipolare (bipolar disorder, BD) negli adolescenti è andata crescendo. L’esordio del BD durante questo periodo della vita influenza gravemente lo sviluppo di abilità comportamentali fondamentali. Il dibattito sulla diagnosi, sulla comorbidità e sul trattamento è molto intenso e poco si sa circa l’impatto a lungo termine che il BD esercita su un adolescente che si appresta alla vita adulta, considerando sia la prospettiva della malattia che quella funzionale. I database psicologici e medici sono stati riesaminati utilizzando quali parole chiave i termini “esordio adolescenziale”, “esordio pediatrico”, “esordio giovanile”, “disturbo bipolare”, “decorso” e “prognosi”. L’atten-zione è stata rivolta alle informazioni provenienti dagli studi clinici che hanno descritto il decorso del BD adolescenziale da un punto di vista prospettico, retrospettivo o entrambi. Sono stati identificati 12 studi focalizzati sul decorso a lungo termine del BD a esordio adolescenziale. I risultati circa il decorso e la prognosi sono conflittuali probabilmente perché questi studi sono stati eseguiti in pochi centri, o da pochi gruppi di ricercatori, e hanno riguardato campioni poco numerosi di pazienti, si sono seguite metodologie diverse e i follow-up hanno avuto durata relativamente breve. Vi sono pochi studi disponibili sul decorso e la prognosi del BD a esordio adolescenziale. Sebbene sembra che in questa fascia di età vi siano meno controversie rispetto alla fascia di età prepuberale, resta la necessità di studi prospettici che prendano in considerazione gruppi più numerosi di pazienti e che vengano effettuati con una maggiore sistematicità metodologica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail