Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2007 Aprile;59(2) > Minerva Pediatrica 2007 Aprile;59(2):107-13

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile

Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4946

Online ISSN 1827-1715

 

Minerva Pediatrica 2007 Aprile;59(2):107-13

 ARTICOLI ORIGINALI

Funzionalità cardiaca valutata attraverso l’indice di performance miocardica e la dispersione QT nei sopravissuti alla leucemia linfoblastica infantile

Gulen H. 1, Kazanci E. 1, Mese T. 2, Uzunkaya D. 1, Erbay A. 1, Tavli V. 2, Vergin C. 1

1 Clinic of Haematology-Oncology Dr. Behcet Uz Children’s Hospital, Izmir, Turkey
2 Clinic of Cardiology Dr. Behcet Uz Children’s Hospital, Izmir, Turkey

Obiettivo. Il trattamento della leucemia infantile prevede l’utilizzo di diversi chemioterapici ad alti dosaggi che possono provocare gravi effetti tossici a carico del cuore e di altri organi vitali. Per questo motivo i pazienti sottoposti a chemioterapia antitumorale vengono seguiti nel tempo per monitorare questi effetti tossici. L’indice ecocardiografico di performance miocardica (myocardial performance index: MPI) è stato indicato come un nuovo metodo per valutare la funzionalità combinata sistolica e diastolica sia negli adulti che nei bambini e viene calcolato sommando il tempo di rilassamento isovolumetrico a quello di contrazione isovolumetrica e dividendo per il tempo di eiezione. Inoltre, è stato pubblicato che l’aumento delle differenze inter-lead relative all’intervallo QT (dispersione QT) può essere associato ad aumento di rischio di morte cardiaca. L’obiettivo di questo studio è stato di valutare gli effetti collaterali immediati e tardivi sul cuore del trattamento per la leucemia infantile con dosi moderate di antracicline utilizzando l’MPI e la dispersione QT corretta (corrected QT dispersion: QTcD).
Metodi. Sono stati valutati l’MPI e il QTcD in 55 bambini con leucemia e in 38 controlli sani paragonabili per età e sesso.
Risultati. Non è emersa alcuna differenza statistica significativa per quanto riguarda l’MPI del gruppo dei pazienti e di quello di controllo (20,7±13,1) (1-59,4) e 16,1±13,5 (0,3-77,5), P:0,1, rispettivamente. Inoltre, non è emersa alcuna differenza statisticamente significativa per quanto riguarda i valori di MPI e di QTcD tra i pazienti con trattamento in corso e quelli che avevano completato la terapia e tra i pazienti che avevano ricevuto una dose cumulativa di antracicline inferiore o superiore a 250 mg/m2. Tuttavia, i valori di QTcD erano più elevati nei pazienti rispetto ai controlli sani (0,08±0,03 e 0,03±0,01, P<0,01, rispettivamente).
Conclusioni. Nei nostri bambini con leucemia trattati con i protocolli ALL BFM 95 e TRALL 2000 (BFM modificato in Turkey) con dosi moderate di antracicline non è stata rilevata una cardiotossicità importante. Tuttavia, questi trattamenti possono provocare cardiotossicità subclinica e di conseguenza sono necessari ulteriori monitoraggi e valutazioni con metodi invasivi e non invasivi per un lungo periodo di tempo.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina