Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2007 Febbraio;59(1) > Minerva Pediatrica 2007 Febbraio;59(1):49-52

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Pediatrica 2007 Febbraio;59(1):49-52

lingua: Inglese

La corea transitoria in un paziente con diabete di tipo 1 può indurre una riduzione della richiesta di insulina grazie all’aumento dei movimenti spontanei

Cadario F. 1, Moreno G. 1, Esposito S. 1, Peruzzi C. 2, Bona G. 1

1 Department of Paediatrics A. Avogadro University of Eastern Piedmont Novara, Italy
2 Division of Neurology and Psychiatry of Childhood ASO 13-Novara, Novara, Italy


PDF  


L’importanza dell’esercizio fisico nella gestione del diabete è ben nota. L’effetto sul diabete degli esercizi programmati e dell’attività scheletrica misurabile è stato variamente studiato. La corea induce un aumento dei movimenti spontanei. La sua comparsa in un adolescente con diabete di tipo 1 ha consentito di ottenere nuove informazioni circa gli aspetti metabolici. Nel nostro paziente la riduzione della richiesta giornaliera di insulina era correlata ai movimenti coreici: per evitare gli episodi di ipoglicemia è stato necessario ridurre del 67% il dosaggio dell’insulina; inoltre, è stato evidenziato un miglioramento del metabolismo (misurato come emoglobina glicosilata). Dal momento che non vi sono state modificazioni dietetiche e che non si sono avuti eventi clinici (quali febbre, assunzione di farmaci, perdita di peso, attività fisica volontaria, problemi psicologici o rifiuto del trattamento) che hanno interferito con il controllo metabolico del diabete, sembra che il solo fattore che abbia portato alla riduzione della richiesta di insulina sia stato l’aumento dei movimento dovuti alla corea. Con la scomparsa della corea si è perso il controllo metabolico, rendendo necessario un aumento del dosaggio di insulina per poterlo ristabilire. Questo articolo apporta nuove informazioni alla nostra conoscenza dell’ipoglicemia e sulla variabilità della richiesta di insulina esogena nell’infanzia e nell’adolescenza, laddove siano presenti movimenti spontanei ed attività ludiche. Questi dati sottolineano l’importanza dei movimenti nel diabete di tipo 1.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail