Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2006 October;58(5) > Minerva Pediatrica 2006 October;58(5):461-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pediatrica 2006 October;58(5):461-7

lingua: Inglese

Hormonal, auxological and clinical follow-up in children with connatal HIV infection Personal records

Titone L., Maggio M. C., Di Carlo P., Romano A., Teresi S., Guicciardino E., Saitta M., Liotta A.

1 Institute of Infectious Diseases and Virology University of Palermo, Palermo, Italy
2 Department of Pediatrics University of Palermo, Palermo, Italy
3 Assays Laboratory of Children Hospital G. Di Cristina, Palermo, Palermo, Italy


PDF  


Obiettivo. L’infezione da HIV e i farmaci antiretrovirali hanno importanti implicazioni endocrine, influenzando l’accrescimento e lo sviluppo puberale. Inoltre, la minor statura può non dipendere solamente dalla diminuita secrezione ormonale.
Metodi. Abbiamo studiato per 7 anni 10 bambini con infezione da HIV valutandone l’accrescimento, la pubertà, la maturazione ossea, la secrezione ormonale [valori dell’ormone della crescita (GH) basali e dopo stimolazione con clonidina e insulina, fattore insulino-simile di accrescimento 1 (IGF-1), proteina legante il fattore insulino-simile di accrescimento 3 (IGFBP-3), l’asse ormonale FSH- LH-gonadi, ACTH, cortisolo, TSH, fT4, T4, T3, anticorpi anti-tiroidei, leptina].
Risultati. In 3 pazienti la statura era <- 2 SDS nei primi due anni di vita e nel periodo prepuberale, con intervalli di accrescimento migliorato. Il peso era > 2 SDS in 6 bambini, <- 2 SDS in una bambina, mentre in altri 3 pazienti il peso era >- 2 SDS solo nei primi due anni di vita. In 9 pazienti la velocità di accrescimento era > 10° centile per tutti gli anni di follow-up, mentre la velocità dell’aumento di peso corporeo era patologica in 5 pazienti.
La leptinemia ha evidenziato livelli maggiori all’inizio del follow-up: 0,82-11,68 ng/l (M±DS: 3,29±4,15) rispetto alla fine dello studio: 0,2-3 mg/l (M±DS: 1,65±1,01). I livelli di leptina hanno evidenziato una correlazione statisticamente significativa con la conta dei linfociti CD4/CD8 (P: 0,010; r: 0,916) e con la stadiazione CDC (P: 0,006; r: 0,937), dimostrando una forte correlazione con la gravità della malattia.
Conclusioni. Un buon controllo clinico dell’infezione da HIV può garantire l’accrescimento nell’ambito di centili fisiologici nella maggior parte dei bambini infetti. In generale, IGFBP-3 e IGF-1 sono buoni marcatori dell’accrescimento, più utilizzabili rispetto al GH.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail