Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2006 August;58(4) > Minerva Pediatrica 2006 August;58(4):373-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pediatrica 2006 August;58(4):373-8

lingua: Inglese

Leptin levels in patients with thalassemia major

Karachaliou F., Vlachopapadopoulou E., Theochari M., Konstandellou E., Michalacos S.

1 Department of Growth and Development “P. & A. Kyriakou” Children’s Hospital Athens, Greece
2 Thalassemia Unit “P. & A. Kyriakou” Children’s Hospital Athens, Greece
3 Department of Microbiology General Hospital of Nikaia, Athens, Greece


PDF  


Obiettivo. I pazienti con talassemia maior spesso presentano anormalità endocrine dovute alla disfunzione del loro asse ipotalamo-ipofisario. La leptina, un ormone derivato dall’adipocita, agisce primariamente nell’ipotalamo e il suo deficit nei topi ob/ob provoca un’immaturità persistente della funzione ipotalamo-ipofisaria. L’obiettivo di questo studio è stato valutare i livelli di leptina nei pazienti talassemico.
Metodi. Lo studio ha coinvolto 33 pazienti adulti (11 di sesso maschile) la cui età media era di 19,3 anni (deviazione standard 4,4 anni) e un gruppo di 12 ragazzi prepuberi con età media di 7 anni (deviazione standard 1,7 anni) con b-talassemia omozigote.
Risultati. Nei pazienti talassemici di sesso maschile la concentrazione media di leptina era di 3,2 ng/ml (deviazione standard 3,3 ng/ml), mentre in quelli di sesso femminile il valore medio della leptina è stato di 8,6 ng/ml (deviazione standard 3,3 ng/ml); questi valori sono significativamente inferiori a quelli dei soggetti normali. Anche nel gruppo dei bambini talassemici in età prepubere, i livelli di leptina erano inferiori rispetto a quelli di bambini sani, sebbene la differenza non sia stata statisticamente significativa.
Conclusioni. In conclusione, nei pazienti talassemici sono stati osservati bassi livelli di leptina, probabilmente dovuti all’effetto tossico del ferro negli adipociti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail