Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2006 Agosto;58(4) > Minerva Pediatrica 2006 Agosto;58(4):333-9

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532

 

Minerva Pediatrica 2006 Agosto;58(4):333-9

 REVIEW

Alcohol and suicidal behavior in adolescente

Sher L. 1, Sperling D. 1, Zalsman G. 1,2,3, Vardi G. 4, Merrick J. 4,5,6,7

1 Division of Neuroscience Department of Psychiatry Columbia University, NY, USA
2 Geha Psychiatric Hospital, Petah Tiqva, Israel
3 Tel Aviv University, Tel Aviv, Israel
4 Zusman Child Development Center Division of Pediatrics Soroka University Medical Center Faculty of Health Sciences Ben Gurion University of the Negev Beer-Sheva, Israel
5 National Institute of Child Health and Human Development, Bethesda, MD, USA
6 Center for Disability and Human Development Faculty of Health Sciences Ben Gurion University of the Negev Beer-Sheva, Israel
7 Office of the Medical Director Division for Mental Retardation Ministry of Social Affairs, Jerusalem, Israel

Questa review descrive gli aspetti epidemiologici, fisiopatologici, i fattori di rischio, il trattamento e la prevenzione del comportamento suicida negli adolescenti. Essendo una delle cause principali di morte tra i giovani adulti, il suicidio degli adolescenti è divenuto un problema di salute pubblica che negli ultimi decenni è in aumento. Un importante fattore di rischio che si pensa possa contribuire al recente aumento del comportamento suicida tra i giovani adulti è rappresentato dal sempre maggiore abuso di alcool tra gli adolescenti. Tra di essi, il legame tra alcool e suicidio è complicato e diversi fattori di rischio possono essere importanti per spiegare e comprendere il comportamento suicida in questa fascia di età. La psicopatologia concomitante, che è comune tra gli adolescenti che abusano di alcool, sostanzialmente aumenta il rischio di comportamento suicida. Anche la disponibilità di alcool e di armi da fuoco nelle abitazioni può contribuire al rischio di suicidio negli adolescenti. Gli studi eseguiti sugli ormoni dello stress, sui neurotrasmettitori cerebrali, sui fattori ereditari, sulle misure comportamentali e sulle differenze tra i sessi hanno favorito la comprensione di questo fenomeno complesso. Teoricamente, il trattamento degli adolescenti ai quali è stato diagnosticato un disturbo correlato all’abuso di alcool che può potenzialmente condurli al suicidio, dovrebbe seguire un protocollo integrato che tenga conto di entrambe le condizioni. Sono necessari ulteriori studi sui meccanismi psicologici e neurobiologici che entrano in gioco negli adolescenti che abusano di alcool o droghe e che si suicidano.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina