Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2006 Giugno;58(3) > Minerva Pediatrica 2006 Giugno;58(3):273-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pediatrica 2006 Giugno;58(3):273-7

lingua: Inglese

Hospitalization rate due to measles in an area of the South East of Italy during an outbreak in the years 2002-2003

Buccoliero G., Lonero G., Rollo M. A., Romanelli C., Loperfido P., Cristiano L., Chimienti A., Angelini P., Resta F.

Department of Infectious Disease S.S. Annunziata Hospital ASL TA/1, Taranto, Italy


PDF  


Obiettivo. In genere, il morbillo non è una malattia grave, ma, talvolta, possono verificarsi complicanze che richiedono l’ospedalizzazione. Lo scopo di questo studio è analizzare le ragioni delle ospedalizzazioni dei soggetti affetti da morbillo e la gravità della malattia come esito dell’infezione del morbillo.
Metodi. Sono stati valutati 73 pazienti ospedalizzati affetti da morbillo nel corso di un’epidemia verificatasi in provincia di Taranto nel periodo compreso tra il 2002 e il 2003.
Risultati. L’età dei soggetti ospedalizzati variava tra 1 e 42 anni (mediana 14,5 anni). Il 63% delle ospedalizzazioni è stata documentata nei primi 4 mesi dell’anno 2003 e il 35,6% del totale era dovuta a complicanze. In 14 casi (19%) era documentata una polmonite con concomitante miocardite; in 2 pancreatite. Un’encefalite paramorbillosa era diagnosticata in 7 casi (9,5%). In 2 casi era osservata una concomitante mielite, con deficit alla dimissione successivamente risoltosi. In 5 (6,8%) casi era documentata un’appendicite acuta come complicanza del morbillo esitata in appendicectomia. L’analisi dei dati evidenziava che i soggetti di età <15 anni avevano un maggior rischio di complicanze rispetto a quelli di età ≥15 anni. Non era registrato alcun decesso.
Conclusioni. Allo stato attuale, il morbillo e le sue complicanze continuano a essere un problema serio anche nei Paesi industrializzati e solo una vaccinazione di massa ne permetterebbe l’eradicazione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail