Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2006 Febbraio;58(1) > Minerva Pediatrica 2006 Febbraio;58(1):55-62

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile

Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4946

Online ISSN 1827-1715

 

Minerva Pediatrica 2006 Febbraio;58(1):55-62

 REVIEW

Internationally adopted children: a new challenge for pediatricians

Cataldo F., Accomando S., Porcari V.

Maternal Infantile Department University of Palermo, Palermo, Italy

Negli ultimi anni il numero dei bambini giunti in Italia a seguito di adozione internazionale è notevolmente aumentato. Nel periodo 2001-2004 essi sono stati più di 10 000, in prevalenza dall’Europa orientale, e si ritiene che nel prossimo futuro continueranno ad aumentare. La maggior parte dei bambini adottati dall’estero prima dell’arrivo in Italia era istituzionalizzato in orfanotrofi dove era a rischio di malnutrizione, malattie infettive, deprivazione affettiva e abuso. Inoltre lo stato vaccinale di questi bambini è frequentemente inadeguato e le loro cartelle cliniche di accompagnamento sono scarsamente affidabili. Dopo l’arrivo in Italia, i bambini adottati dall’estero possono frequentemente presentare ritardo scolastico e delle capacità cognitive (specie se sono stati istituzionalizzati per un lungo periodo), pubertà precoce, e, durante l’adolescenza, gravi sindromi depressive e comportamenti antisociali. Essi, quindi, hanno un rischio socio-sanitario maggiore e costituiscono un gruppo di soggetti che richiede un’attenzione particolare. Sarebbe opportuno istituire anche in Italia dei centri specializzati dove essi possano ricevere un’appropriata valutazione del loro stato di salute sia al momento dell’arrivo sia negli anni successivi.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina