Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2006 Febbraio;58(1) > Minerva Pediatrica 2006 Febbraio;58(1):21-6

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile

Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4946

Online ISSN 1827-1715

 

Minerva Pediatrica 2006 Febbraio;58(1):21-6

 REVIEW

Role of ghrelin in the regulation of appetite in children

Savastio S., Bellone S., Baldelli R., Ferraris M., Lapidari A., Zanetta F., Sogni S., A. Petri A., Bona G.

Division of Pediatrics Department of Medical Sciences University of Piemonte Orientale A. Avogadro, Novara, Italy

La grelina, un ormone recentemente scoperto, è un peptide acetilato composto da 28 aminoacidi prevalentemente prodotto dallo stomaco e caratterizzato da una forte attività stimolante la secrezione di GH, mediata dai recettori dei secregoghi ipotalamici-ipofisari per il GH (GHS). La grelina e i GHS, agendo sui recettori centrali e periferici, esercitano altre azioni quali la stimolazione della secrezione di ACTH e di prolattina, influenzano la secrezione di insulina e il metabolismo del glucosio, favoriscono l’appetito e modulano l’attività della risposta neuroendocrina e metabolica alla fame, influenzano le funzioni esocrine del sistema gastro-entero-pancreatico, l’attività cardiovascolare e la modulazione della proliferazione cellulare e dell’apoptosi. L’ampio spettro d’azione della grelina necessita di ulteriori studi per ottenere informazioni critiche sul suo ruolo e sulle prospettive potenziali dei suoi analoghi nella pratica clinica. Questo punto è particolarmente interessante per l’endocrinologia pediatrica e per chi si occupa di metabolismo, in quanto la storia della grelina, iniziata studiando il deficit di GH, sta assumendo sempre più importanza in settori quali l’obesità, i disturbi dell’alimentazione, la regolazione dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene e gonadi. Molti altri studi sono necessari per valutare il reale impatto della grelina su diversi processi non endocrini e sul possibile utilizzo dei suoi analoghi in diversi tipi di patologie.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina