Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2005 October;57(5) > Minerva Pediatrica 2005 October;57(5):289-96

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pediatrica 2005 October;57(5):289-96

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Atresia esofagea e patologia malformativa associata. Contributo casistico

Smilari P., La Spina M., Salvo V., Romeo M. G., Sanges G.


PDF  


Obiettivo. L'atresia esofagea (AE) è una malformazione congenita con un'incidenza di 1/3 000-3 500 nati vivi, secondaria ad alterazioni riguardanti lo sviluppo dell'intestino prossimale primitivo.
Sebbene sia stata identificata una delezione interstiziale del cromosoma 17 (q22q23.3), l'eziologia della patologia sembra essere multifattoriale e non esclusivamente genetica. Il lavoro, retrospettivo, ha lo scopo di valutare l'associazione tra AE e patologie cromosomiche e/o sindromi malformative.
Metodi. Gli Autori riportano 18 casi di AE ricoverati presso l'UTIN del Dipartimento di Pediatria dell'Università di Catania, tra gennaio 1998 e gennaio 2001 discutendone la diagnosi, la stabilizzazione preoperatoria, l'intervento chirurgico, le complicanze postoperatorie e il follow-up a 12 mesi.
Risultati. Nella sezione «Risultati» vengono riportati i dati riguardanti l'associazione tra AE e patologie cromosomiche.
Conclusioni. I risultati ottenuti, seppur su un esiguo numero di pazienti, mostrano un'incidenza complessiva di associazione AE-patologie cromosomiche e/o sindromi malformative notevolmente superiore a quella riportata in letteratura.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail