Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2004 Aprile;56(2) > Minerva Pediatrica 2004 Aprile;56(2):189-96

ULTIMO FASCICOLOMINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pediatrica 2004 Aprile;56(2):189-96

lingua: Inglese

Pulmonary tubercolosis in Italian children by age at presentation

Romano A., Di Carlo P., Abbagnato L., Salsa L., Mazzola A., Maggio M. C., Titone L.


PDF  ESTRATTI


Obiettivo. Valutare le caratteristiche cliniche, le tecniche diagnostiche e l'evoluzione della tubercolosi polmonare (PTB) pediatrica in relazione all'età di osservazione.
Metodi. Sono stati prospetticamente studiati bambini di età <15 anni ricoverati presso l'Ospedale dei Bambini per PTB. Il nostro campione include tutti i pazienti Mantoux positivi con segni o sintomi di tubercolosi (TB), incluse anomalie radiografiche suggestive di PTB. Abbiamo raccolto dati circa le caratteristiche demografiche, cliniche, radiografiche e microbiologiche sia dei pazienti che dei contatti al fine di rintracciare la fonte. Tutti i pazienti arruolati sono stati sottoposti a trattamento anti-tubercolare.
Risultati. Per il nostro studio sono stati arruolati 62 pazienti (44% di età <5 anni). I bambini sintomatici hanno un'età inferiore rispetto a quelli asintomatici (p<0,05). I nostri dati epidemiologici mostravano che 38 pazienti (62%) avevano un'anamnesi familiare positiva per TB. Quattordici bambini (23%) avevano una coltura positiva per Mycobacterium tuberculosis (MT) e 20 (32%) sono risultati positivi per MT DNA alla reazione polimerasica a catena (PCR). In 5 bambini e in 4 adulti fonte sono stati isolati ceppi resistenti a 1 o più farmaci anti-tubercolari. I pazienti che mostravano un reperto radiografico invariato in corso di terapia presentavano sintomi da un lungo periodo o erano infetti con un ceppo resistente (p<0,05).
Conclusioni. Un miglioramento dell'identificazione e gestione dei casi e dell'individuazione dei contatti è necessario per il controllo della TB pediatrica soprattutto nei bambini più piccoli. Poiché la diagnosi di TB nei bambini è supportata da dati epidemiologici e clinici piuttosto che sull'isolamento di MT, l'identificazione di un caso fonte è importante per impostare un adeguato trattamento.

inizio pagina