Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2004 Febbraio;56(1) > Minerva Pediatrica 2004 Febbraio;56(1):73-82

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pediatrica 2004 Febbraio;56(1):73-82

lingua: Inglese, Italiano

Indagine epidemiologica sull'alimentazione nel primo anno di vita indicata dai pediatri in Piemonte

Savino F., Zannino L., Laccisaglia A., Maccario S., Cresi F., Silvestro L., Mussa G.C.


PDF  


Obiettivo. Vi è una grande varietà in tutto il mondo riguardo alle modalità di introduzione di cibi solidi e di latte vaccino nella dieta dei lattanti nel 1° anno di vita. Lo scopo del presente studio è stato determinare le modalità di svezzamento suggerite dai pediatri in Piemonte.
Metodi. L'indagine è stata condotta mediante l'utilizzazione di questionari inviati ai pediatri del Piemonte (sia pediatri di base che pediatri ospedalieri o di libera professione) da settembre 2000 a gennaio 2001. È stato richiesto ai pediatri di segnare nel questionario prestampato i tempi e le modalità di introduzione di cibi solidi e latte vaccino. Lo studio è stato condotto su 168 pediatri, di cui 105 pediatri di libera scelta, 53 ospedalieri e 9 universitari.
Risultati. L'inizio dello svezzamento è stato consigliato all'età media di 4,5 mesi. Il 1° ''beikost'' è stato il brodo vegetale con crema di riso, carne e parmigiano 65,4% dei casi; nel 73,8% la somministrazione è stata consigliata con il cucchiaio. Nel 94,6% non è stato aggiunto sale, mentre edulcoranti non sono stati aggiunti nell'84,5%. La frutta omogeneizzata è stata consigliata a un'età media di 4,4 mesi: la mela è stata il 1° frutto introdotto (4,5 mesi), seguita dalla pera (4,8 mesi) e banana (5,6 mesi). La carne liofilizzata è stata introdotta a 5 mesi, quella omogeneizzata a 6,2 mesi; la carne frullata è stata introdotta a 8,2 mesi. La verdura (patata, carota, zucchino) è stata introdotta a un'età media compresa tra i 5,2 e i 5,4 mesi. Il parmigiano è stato introdotto a 5,3 mesi; il glutine a 6,2 mesi. Dell'uovo il tuorlo è stato il 1° a essere introdotto all'età media di 8,9 mesi, mentre l'albume è stato introdotto all'età media di 11,6 mesi. Il pesce è stato dato all'età media di 8,2 mesi. Il latte vaccino è stato introdotto a 9 mesi.
Conclusioni. I pediatri danno indicazioni sui tempi e le modalità di introduzione dei cibi solidi in accordo con le attuali linee guida scientifiche, ad eccezione di una precoce introduzione del latte vaccino.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail