Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2003 Ottobre;55(5) > Minerva Pediatrica 2003 Ottobre;55(5):483-98

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Pediatrica 2003 Ottobre;55(5):483-98

lingua: Inglese, Italiano

Nuovi farmaci nel trattamento delle anemie del bambino

La Spina M., Russo G.


PDF  


Recentemente, la disponibilità di nuovi farmaci per il trattamento delle differenti forme di anemia ha rivoluzionato lo scenario terapeutico dell'ematologia pediatrica.
L'eritropoietina, fattore di crescita che promuove la proliferazione e differenziazione degli eritrociti, è oggi una reale opzione terapeutica per l'anemia secondaria ad insufficienza renale cronica, prematurità, trapianto di midollo osseo, chemioterapia.
L'anticorpo monoclonale anti-CD20, citotossico per i B linfociti, si è dimostrato efficace nel trattamento delle anemie emolitiche autoimmuni refrattarie ai trattamenti convenzionali.
Analoghi dell'emoglobina sono attualmente in studio per trovare una valida alternativa alla trasfusione di globuli rossi allogenici.
Farmaci in grado di incrementare l'emoglobina F sono utilizzati nelle talassemie e nelle emoglobinopatie.
Pertanto, negli ultimi anni, accanto alle terapie classiche, nuove molecole per il trattamento di alcune forme di anemia si stanno affacciando alla ribalta; l'obiettivo degli Autori è discuterne le caratteristiche, le indicazioni cliniche e gli eventuali effetti collaterali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail