Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2003 October;55(5) > Minerva Pediatrica 2003 October;55(5):439-46

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,764


eTOC

 

  ANTIBIOTICOTERAPIA


Minerva Pediatrica 2003 October;55(5):439-46

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Colonizzazione nasofaringea di Streptococcus pneumoniae in bambini sani: percentuale di portatori, distribuzione dei sierotipi e antibiotico-resistenza

Schettini F. Jr., Miragliotta G., Carucci A., Mosca A., Del Vecchio G. C., Laforgia N., De Mattia D.


PDF  


Obiettivo. Lo stato di portatore sano nasofaringeo di Streptococcus pneumoniae è un importante fattore di rischio per malattie pneumococciche. Non vi sono dati sulla prevalenza e la distribuzione di sierotipi di questo germe nella nostra popolazione.
Metodi. Disegno: studio descrittivo osservazionale di coorte. Ambito: scuola pubblica (asilo nido, scuola materna, scuola elementare) di un quartiere della città di Bari. Soggetti: bambini di età compresa tra 1 e 7 anni, frequentanti le scuole, i cui genitori hanno acconsentito allo studio. Parametri valutati: coltura nasofaringea, sensibilità antibiotica dei ceppi isolati, questionario su fattori demografico ambientali.
Risultati. Sono stati arruolati 317 bambini su 501. Di 317 colture nasofaringee ottenute, sono risultate positive per Streptococcus pneumoniae il 18,29%, con il 60,34% degli isolati composto dai sierotipi 19A, 19F, 14, 6B, e 23F. L'8,62% dei campioni ha esibito resistenza intermedia alla penicillina. Eritromicina-resistenza è stata osservata nel 65,51% dei microrganismi isolati, particolarmente i sierotipi 19,14. La resistenza al cotrimossazolo è stata riscontrata nel 17,24% dei campioni. Tutti i campioni sono risultati uniformemente sensibili a cefotaxime e ceftriaxone.
Conclusioni. L'alta percentuale di portatori di Streptoccoccus pneumoniae nasofaringei come la resistenza agli antibiotici largamente usati nella comunità suggeriscono l'importanza della sorveglianza epidemiologica e l'applicazione di nuove strategie vaccinali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail