Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2003 August;55(4) > Minerva Pediatrica 2003 August;55(4):303-22

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,764


eTOC

 

REVIEW  L'ASMA PEDIATRICO


Minerva Pediatrica 2003 August;55(4):303-22

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Acute severe asthma in children. Issues related to management

Kissoon N.


PDF  


L'asma rappresenta una patologia infiammatoria con segni e sintomi clinici facilmente riconoscibili. Tuttavia, le difficoltà nel trattamento dei pazienti asmatici sono costituite dal riconoscimento della gravità dell'attacco e dalla considerazione dei fattori sociobiologici importanti nel trattamento della malattia. Il riconoscimento della gravità della malattia dipende dalla conoscenza della storia medica passata del bambino, dall'individuazione dei pazienti a rischio di episodi di asma pressoché fatali e dall'accurata valutazione dell'effetto dell'ipossia sugli organi bersaglio. I fattori sociobiologici che possono influenzare la gravità e la prevalenza della malattia sono la razza, il gruppo etnico, il reddito e l'ambiente. Ulteriori difficoltà nel trattamento dell'asma sono rappresentate dalla misurazione dell'infiammazione delle vie aeree, dalla somministrazione di interventi terapeutici in urgenza e dal riconoscimento dei casi in cui tali interventi falliscono, dall'impostazione di un adeguato trattamento nel follow-up e dalla standardizzazione dell'assistenza ospedaliera. Il trattamento dell'asma in pronto soccorso non è adeguatamente standardizzato e si basa su preferenze personali e su terapie che non sono state studiate in modo approfondito sui bambini. Tuttavia, è lecito guardare con ottimismo al futuro del trattamento dell'asma, dal momento che la ricerca mirata a caratterizzare meglio la fisiopatologia della malattia e a standardizzare le opzioni terapeutiche, così come gli studi genetici volti a evidenziare la suscettibilità all'asma, possono condurre a un tipo di trattamento personalizzato per il singolo paziente, piuttosto che a un approccio terapeutico che procede per tentativi ed errori.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail