Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2002 December;54(6) > Minerva Pediatrica 2002 December;54(6):587-98

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

RELAZIONI  IX CONGRESSO NAZIONALE DELLA SOCIETÀ ITALIANA DI MEDICINA DELL'ADOLESCENZA - Catanzaro, 24-26 Ottobre 2002


Minerva Pediatrica 2002 December;54(6):587-98

lingua: Italiano

La gestione dell'adolescente asmatico

Marchi A., Ricci A.


PDF  


L'asma bronchiale è una patologia cronica in aumento anche tra gli adolescenti; spesso sottodiagnosticata colpisce in prevalenza i maschi ed è sostenuta per il 10% da una diatesi allergica. L'adolescenza con le sue peculiarità e i mutamenti fisici e psicologici caratteristici influenza notevolmente l'estrinsecazione clinica dell'asma e necessità soprattutto di una particolare attenzione del pediatra curante sotto l'aspetto diagnostico e terapeutico. Il curante deve porsi come interlocutore diretto e credibile dell'adolescente. Una regolare attività sportiva, sotto attento monitoraggio medico, deve essere consigliata proprio nell'adolescente asmatico, nei modi e nelle forma consone alla patologia e alle caratteristiche dell'età adolescenziale. L'asma bronchiale nell'età adolescenziale si presenta speso come asma da sforzo fisico. Tale manifestazione non deve essere impedimento alla pratica di una regolare attività fisica; sono però necessarie strategie gestionali adeguate (ad evitare il sintomo dopo sforzo) che vanno dalla scelta della tipologia di allenamento(ambiente e carichi di lavoro) alla prevenzioni farmacologiche. L'adolescente asmatico può svolgere anche una attività fisica a livello agonistico con particolare attenzione alla scelta dei farmaci per evitare di incorrere in squalifiche per doping.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail