Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2002 December;54(6) > Minerva Pediatrica 2002 December;54(6):553-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

RELAZIONI  IX CONGRESSO NAZIONALE DELLA SOCIETÀ ITALIANA DI MEDICINA DELL'ADOLESCENZA - Catanzaro, 24-26 Ottobre 2002


Minerva Pediatrica 2002 December;54(6):553-8

lingua: Italiano

Secular trend della pubertà

Bona G., Castellino N., Petri A.


PDF  


Il nostro obiettivo è stato quello di valutare l'età di esordio puberale in una popolazione del nord d'Italia per confrontarla con i dati di Tanner del 1976 e verificare se, come evidenziato da studi condotti in altri Paesi europei, essa è anticipata. Tra il 1998 e il 2001 abbiamo randomizzato un campione di scuole pubbliche di Novara e Biella. Sono stati studiati 3510 bambini (1868 maschi e 1642 femmine), nati tra il 1983 e il 1996 e di età tra 6-15 anni. In tutti sono stati valutati gli stadi puberali secondo la classificazione in 5 stadi di Tanner e calcolati i percentili dell'età cronologica per B2 e PH2 nelle femmine e per G2, PH2 e volume testicolare „4 ml (VT>=4) nei maschi. Nelle femmine per lo stadio B2 sono stati trovati i seguenti valori percentilici: 3°=8,1; 50°=10,5; 97°=12,6 anni e per PH2: 3°=8,1: 50°=10,6; 97°=12,6 anni. Nei maschi per lo stadio G2: 3°=8,8; 50°=11; 97°=13,4 anni, per PH2: 3°=8,8; 50°=11,2; 97°=13,4 anni e per VT>=4: 3°= 9,1; 50°=11; 97°=13,3 anni. Dal confronto con i dati di Tanner per tutti gli stadi è stato trovato un anticipo. 125 ragazze avevano già avuto il menarca. L'età cronologica di comparsa del primo ciclo mestruale ha mostrato un valore mediano (25-75° percentile) pari a 11,9 (11,4-12,4) anni, quindi anticipato rispetto ai dati di Tanner. Questi risultati mostrano chiaramente un anticipo dell'esordio puberale, emerge pertanto la necessità di disporre di dati rappresentativi di tutta la popolazione Italiana per avere valori di riferimento aggiornati.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail