Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2002 Dicembre;54(6) > Minerva Pediatrica 2002 Dicembre;54(6):525-38

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

RELAZIONI  IX CONGRESSO NAZIONALE DELLA SOCIETÀ ITALIANA DI MEDICINA DELL'ADOLESCENZA - Catanzaro, 24-26 Ottobre 2002


Minerva Pediatrica 2002 Dicembre;54(6):525-38

lingua: Italiano

Dismenorrea, endometriosi e sindrome premestruale

Tonini G.


PDF  


La dismenorrea è il problema di gran lunga più frequente, infatti riguarda l'80-90% delle adolescenti. Cause genetiche, stile di vita (alimentazione e attività fisica) livello socio economico e culturale possono influenzare la sintomatologia. La produzione da parte dell'endometrio di grandi quantità di prostaglandine e leucotrieni, l'alterata contrattilità della muscolatura uterina e l'alterazione del flusso ematico locale, scatena la sintomatologia dolorosa. Può essere influenzata negativamente l'attività quotidiana, impedendo una normale vita di relazione, la frequenza scolastica o l'effettuazione delle attività lavorative. Si distinguono una dismenorrea primaria (quella prevalente) e una secondaria ad altre patologie della pelvi (anomalie anatomiche, esiti di situazioni flogistiche o di pregressi interventi chirurgici quali sinechie, ecc.) Per il trattamento dei sintomi possono essere utili blandi analgesici, l'impiego di tecniche di rilassamento, rimedi della medicina alternativa (agopuntura, yoga, ecc.) fino all'utilizzo di FANS la cui efficacia e provata, una modificazione della dieta ed un controllo del peso corporeo. Raramente è necessario l'impiego di estroprogestinici o di agonisti del GnRH. L'endometriosi è meno frequente, non è completamente nota la causa, consiste in una neoangiogenesi estrogeno-dipendemnte che quindi può trovare beneficio da un trattamento inibente la secrezione estrogenica, soprattutto contraccettivi orali o meglio agonisti del GnRH. Assolutamente necessaria per la diagnosi la laparoscopia e la biopsia. La sindrome premestruale nell'adolescente, i cui meccanismi patogenetici sono estremamente complessi, talvolta associata a disturbi psichici preesistenti è rara. Può essere trattata con farmaci sintomatici o più recentemente con farmaci che interferiscono con il metabolismo della serotonina, non ancora raccomandata nell'adolescente.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail