Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2002 Febbraio;54(1) > Minerva Pediatrica 2002 Febbraio;54(1):25-40

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Pediatrica 2002 Febbraio;54(1):25-40

lingua: Inglese

Improving adolescent health outcomes

Klein J. D., Matos Auerbach M.


PDF  


La morbilità e la mortalità nell'adolescente, sono frequentemente legate a fattori prevenibili e a comportamenti a rischio, più che a cause naturali, come le malattie cardiovascolari o le neoplasie. Le cause principali di morte negli adolescenti delle nazioni industrializzate occidentali sono gli incidenti, in particolare quelli automobilistici, gli omicidi e il suicidio. Lo sviluppo fisico e cognitivo adolescenziale, consiste inoltre nella scelta di comportamenti a rischio, e nella maggiore esposizione a infezioni da malattie sessualmente trasmesse, nell'utilizzo e abuso di sostanze e in un'alimentazione non corretta. Questi stili di vita hanno anche ripercussioni sull'età adulta. Brevi interventi di consulenza da parte di medici o di altri specialisti, si sono dimostrati efficaci nel modificare i comportamenti a rischio negli adolescenti. Gli adolescenti hanno indicato sia di credere che i medici debbano consigliarli in merito ai comportamenti a rischio, sia di mostrare buona volontà nel discuterne in maniera confidenziale. In questo articolo, si descrivono le cause principali di morbilità e di mortalità nell'adolescente negli Stati Uniti e nell'Europa Occidentale, quali gli incidenti, la violenza, la depressione ed il suicidio, l'uso di sostanze, l'attività sessuale, l'alimentazione, l'attività fisica ed i disordini dell'alimentazione. Inoltre viene descritta l'utilità del counseling medico nella riduzione e nella prevenzione di specifici comportamenti a rischio e l'importanza di assicurare un'assistenza completa e discreta. Inoltre, si descrivono i risultati di un recente studio di attuazione delle linee guida di prevenzione negli adolescenti in comunità e nelle unità mobili sanitarie che ha permesso di accrescere lo screening di comportamenti a rischio e il counseling per i pazienti adolescenti osservati nel corso di visite di routine.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail