Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2001 April;53(2) > Minerva Pediatrica 2001 April;53(2):99-106

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Pediatrica 2001 April;53(2):99-106

lingua: Inglese

Respiratory tract infections caused by respiratory syncytial virus in children. Diagnosis and treatment

Van Woensel J. B. M., Kimpen J. L. L., Brand P. L. P.


PDF  


Il virus respiratorio sinciziale (RSV) è la causa più comune di infezione delle basse vie respiratorie nell'infanzia. Non esiste una terapia efficace per l'infezione delle basse vie respiratorie (RSV-LRTI).
La ribavirina era sembrata inizialmente un farmaco antivirale efficace per le RSV-LRTI. Nonostante tutto, studi clinici successivi non hanno confermato questi risultati positivi ed attualmente non esiste alcuna evidenza di efficacia della ribavirina nel trattamento di routine delle RSV-LRTI. L'utilizzo dei broncodilatatori per via inalatoria nella terapia delle RSV-LRTI è stato oggetto di numerosi studi clinici, con risultati tuttavia contrastanti. Anche se i singoli pazienti possono avere un miglioramento momentaneo, non sembra ci siano basi sufficienti per l'utilizzo nella pratica clinica dei broncodilatatori nei neonati e nei bambini colpiti da RSV-LRTI.
Vi è una crescente evidenza che le RSV-LRTI siano una malattia immunomediata e pertanto i corticosteroidi potrebbero essere un trattamento efficace. I risultati di studi clinici di efficacia hanno dimostrato che i corticosteroidi non sono efficaci per i pazienti con infezione da RSV di media entità.
Vi sono invece delle prove a favore dell'efficacia terapeutica in alcuni pazienti con RSV-LRTI di grave entità.
L'immunoprofilassi con immunoglobuline iperimmuni ed anticorpi monoclonali diretti contro la proteina virale F, si è dimostrata efficace nella prevenzione delle RSV-LRTI gravi. Dai risultati di studi clinici sull'efficacia si evince che le immunoglobuline non hanno un ruolo nel trattamento delle RSV-LRTI.
In conclusione, anche se le infezioni da RSV hanno ogni anno un considerevole impatto socio-economico, la ricerca di una terapia efficace è stata fino ad ora infruttuosa.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail