Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2001 February;53(1) > Minerva Pediatrica 2001 February;53(1):29-32

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,764


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Pediatrica 2001 February;53(1):29-32

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Tinea faciei in età neonatale

Angelo C., De Leo C., Conti G., Palermi G., Paradisi M.


PDF  


Le infezioni cutanee da dermatofiti sono rare in età neonatale; descriviamo il caso di un bambino dell'età di 2 mesi giunto recentemente alla nostra osservazione. Da circa 20 giorni erano comparse chiazze eritematose con desquamazione in corrispondenza della palpebra superiore sinistra, in allargamento, con successiva formazione di pustole alla rima palpebrale. Si notavano inoltre rarefazione delle sopracciglia, parziale caduta delle ciglia, ed una piccola area eritemato-desquamante rotondeggiante al dorso della mano sinistra. Non si osservavano alterazioni a livello del capillizio. Un esame micologico diretto dava esito positivo, ed in coltura si sviluppavano colonie fungine di Trichophyton rubrum.
Le micosi dell'età neonatale sono frequentemente localizzate al cuoio capelluto e la localizzazione al viso è più raramente riportata. Questa può presentare difficoltà diagnostiche, in particolare nei confronti della dermatite seborroica del lattante, della dermatite atopica impetiginizzata, di candidosi e follicoliti batteriche. Come riferito in letteratura nella grande maggioranza dei casi, anche il nostro piccolo paziente ha probabilmente contratto la dermatofitosi per trasmissione interumana.
Le lesioni guarivano totalmente ed in modo stabile dopo una terapia esclusivamente topica con medicazioni a base di miconazolo, in circa 20 giorni.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail