Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 1999 Giugno;51(6) > Minerva Pediatrica 1999 Giugno;51(6):221-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

ARTICOLI SPECIALI  


Minerva Pediatrica 1999 Giugno;51(6):221-6

lingua: Italiano

Linee comportamentali di fronte al bambino affetto da diarrea acuta infettiva di lieve o moderata gravità ricoverato in una Divisione di Pediatria

Colombo M., Porrati T., Magni L. A.


PDF  


Si propone una scheda clinico-anamnestica che raccoglie i parametri minimi essenziali al fine di monitorare l'andamento dei bambini ricoverati presso una Divisione di Pediatria per diarrea acuta infettiva di lieve o moderata gravità. La sua utilità ed appropriatezza sono state verificate rivalutando a posteriori i dati raccolti nelle schede compilate negli ultimi sette mesi. La casistica comprende forme di diarrea acuta infettiva in età pediatrica di lieve o moderata gravità (corrispondente ad una perdita di peso corporeo inferiore al 10%) ricoverate presso una Divisione Ospedaliera di Pediatria Generale. Ciascuna scheda si compone di cinque sezioni, corrispondenti a cinque momenti diversi del percorso clinico della malattia; in ognuna di queste fasi si raccolgono dati anamnestici e/o clinici ritenuti fondamentali per un corretto approccio medico ed infermieristico di fronte al bambino affetto da diarrea acuta infettiva. Risultato, pertanto, dell'utilizzo della scheda è quello di focalizzare l'attenzione e l'impegno assistenziale del medico, dell'infermiera e del genitore su quelli che si considerano i parametri fondamentali necessari ad una corretta gestione clinica di tale patologia. La rivalutazione di queste schede ha permesso di trarre delle conclusioni generali: mantenere almeno immodificato il peso corporeo del bambino dall'ingresso alla dimissione; l'eccezionalità dell'utilizzo di latti privi di lattosio; l'utilità di una breve pausa alimentare nella normalizzazione dell'alvo, nel rendere breve il tempo di degenza ospedaliera e nel consentire una rapida ripresa della crescita ponderale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail