Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 1999 Giugno;51(6) > Minerva Pediatrica 1999 Giugno;51(6):205-12

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile

Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4946

Online ISSN 1827-1715

 

Minerva Pediatrica 1999 Giugno;51(6):205-12

 ARTICOLI ORIGINALI

Un'esperienza di consulenza neuropsichiatrica ambulatoriale in un reparto di pediatria (Considerazioni cliniche)

Bargagna S., Millepiedi S., Floriani C., Costagli C., Massei F.

Obiettivo. In questo lavoro abbiamo riportato un'esperienza di consulenza neuropsichiatrica presso la Clinica Pediatrica dell'Università di Pisa. La collaborazione tra neuropsichiatri e pediatri nasce dalla necessità, percepita da tutti gli operatori in campo infantile, di effettuare una valutazione globale del bambino per la tutela della sua salute fisica e psichica.
Metodi. Sono stati valutati in regime ambulatoriale 327 bambini (di cui 180 femmine e 147 maschi) di età compresa tra 0 e 18 anni inviatici dai colleghi pediatri nel quinquennio 1993-1998.
Risultati. Abbiamo analizzato i disturbi diagnosticati (classificati secondo i criteri del DSM IV) e per i quali viene richiesta la nostra consulenza, la distribuzione della patologia in base al sesso ed all'età, ed evidenziato il tipo di successivo intervento ritenuto necessario. I disturbi per i quali viene maggiormente richiesta la consulenza neuropsichiatrica sono i disturbi ad espressione somatica ed i disturbi dello sviluppo. La distribuzione in relazione al sesso è risultata essere omogenea con l'eccezione dei disturbi del comportamento e dei disturbi pervasivi dello sviluppo più frequenti nei maschi. Il disturbo ad espressione somatica, i disturbi d'ansia e i disturbi dell'umore si manifestano maggiormente in soggetti di età superiore ai 6 anni, mentre i disturbi dello sviluppo e disturbi neurologici, si manifestano soprattutto nei bambini più piccoli.
Conclusioni. La consulenza ambulatoriale fornisce un valido aiuto per lo screening di patologie neuropsichiatriche, ed offre la possibilità di effettuare valutazioni e controlli rapidi ed efficaci, con netta riduzione dei costi assistenziali.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina