Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2013 Dicembre;64(6) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2013 Dicembre;64(6):583-8

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia

Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Trimestrale

ISSN 0026-4911

Online ISSN 1827-1707

 

Minerva Ortopedica e Traumatologica 2013 Dicembre;64(6):583-8

 ARTICOLI ORIGINALI

Effetto della rimozione della vite endomidollare sulla riduzione del dolore in pazienti con frattura tibiale

Bagherifard A. 1, Yeganeh A. 2, Jabalameli M. 1, Rezaizadeh A. 3, Aminsharifi A. 4

1 Department of Orthopedics Shafa Orthopedic Center Tehran University of Medical Sciences Tehran, Iran;
2 Department of Orthopedics Rasoul Akram Hospital Tehran University of Medical Sciences Tehran, Iran;
3 Department of Orthopedics, Firouzgar Hospital Tehran University of Medical Sciences Tehran, Iran;
4 Rasoul Akram Hospital Tehran University of Medical Sciences Tehran, Iran

Obiettivo. L’effetto della rimozione della vite in fratture tibiali trattate mediante inchiodamento endomidollare (intra-medullar nailing, IMN) non è chiaro. Nel presente studio, la riduzione del dolore dei pazienti è stata valutata misurando il dolore dovuto alla protesi mediante una scala analogica visiva (VAS) prima e dopo la rimozione.
Metodi. Il presente studio trasversale osservazionale ha incluso pazienti con precedente diagnosi di frattura diafisaria della tibia e inserimento di IMN. La gravità del dolore è stata misurata mediante VAS prima e due mesi dopo la rimozione della vite. Tutte le analisi statistiche sono state effettuate mediante il software statistico per le scienze sociali (SPSS).
Risultati. Trentaquattro pazienti sono stati inclusi nel nostro studio; 32 uomini (94,1%) e 2 donne (5,9%). Il tempo medio (DS) per la rimozione della vite era di 36,51±8,67 mesi. Il livello medio di dolore prima della rimozione era pari a 5,62±1,9 ed è diminuito a 1,91±1,3 dopo la rimozione (diminuzione del 66,01%; P<0,001). Non è stata osservata nessuna relazione significativa nella riduzione del dolore in pazienti con e senza complicanze chirurgiche (P>0,05).
Conclusioni. La rimozione della vite è associata a un più elevato livello di sollievo dal dolore. Il paziente deve essere informato del tasso di successo di questo metodo e delle sue complicanze.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina