Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2013 Ottobre;64(5) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2013 Ottobre;64(5):519-25

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2013 Ottobre;64(5):519-25

lingua: Italiano

Durata del trattamento profilattico degli eventi tromboembolici con rivaroxaban dopo intervento di artroprotesi del ginocchio nella pratica clinica

Villani C.

Dipartimento di Scienze Anatomiche, Istologiche Medico Legali e dell’Apparato Locomotore Università La Sapienza, Roma, Italia


PDF  


Obiettivo. In pazienti sottoposti ad intervento di artroplastica del ginocchio è stata condotta una raccolta retrospettiva di dati aggregati, al fine di confermare la durata della tromboprofilassi nella pratica clinica italiana e verificare se il trattamento con Rivaroxaban superiore alle due settimane è associato a variazioni nell’incidenza di eventi tromboembolici e di sanguinamento.
Metodi. Presso 14 centri, nel periodo tra gennaio 2011 e maggio 2012, è stata condotta la raccolta dei dati relativamente a pazienti di età >18 anni sottoposti ad intervento di artroplastica del ginocchio. I dati raccolti sono: età, sesso, indice massa corporea, anamnesi, tipo di anestesia, somministrazione di Rivaroxaban (tempo dalla chirurgia alla prima dose, durata del trattamento), tempo alla mobilitazione, durata della ospedalizzazione e follow-up, incidenza di eventi tromboembolici, sanguinamento ed eventi avversi.
Risultati. Duecentodiciasette pazienti sono stati inclusi nella analisi. In 151 (70,2%) la durata della terapia è stata superiore alle 5 settimane, solo in un caso la durata è stata pari a 2 settimane. L’ incidenza degli eventi tromboembolici, inferiore a quello degli studi registrativi, è stato pari allo 0.46% (IC 95% 0,08-2,56%), un solo evento è occorso 2 settimane dopo la fine del trattamento farmacologico. Gli eventi di sanguinamento sono stati comparabili agli studi registrativi RECORD.
Conclusioni. Questo studio ha evidenziato come nella artroplastica del ginocchio, il trattamento con rivaroxaban viene continuato per 5 settimane. Questo evidenzia come l’impiego del farmaco a 5 settimane sia raccomandabile, visto il residuo di rischio tromboembolico, e sia anche sicuro visto il non incremento della incidenza dei sanguinamenti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

ciro.villani@uniroma1.it