Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2013 Febbraio;64(1) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2013 Febbraio;64(1):83-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2013 Febbraio;64(1):83-8

lingua: Inglese

Confronto degli esiti di sostituzione totale dell’anca in pazienti anziani mediante le tecniche di fissazione con cemento vs senza cemento

Mardani-Kivi M. 1, Karimi Mobarake M. 2, Asadi K. 3, Hashemi-Motlagh K. 4, Saheb-Ekhteiari K. 5

1 Orthopedic Department, Poursina Hospital, Guilan University of Medical Sciences, Rasht, Iran;
2 Orthopedic Department, Bahonar Hospital, Kerman University of Medical Sciences, Kerman, Iran;
3 Orthopedic Department, Poursina Hospital, Guilan University of Medical Sciences, Rasht, Iran;
4 Orthopedic Department, Orthopedic Research Center, Guilan University of Medical Sciences, Rasht, Iran;
5 Orthopedic Department, Orthopedic Research Center, Guilan University of Medical Sciences, Rasht, Iran


PDF  


Obiettivo. Abbiamo valutato i risultati funzionali e le complicanze della sostituzione totale dell’anca mediante le tecniche di fissazione con cemento (96 pazienti) e senza cemento (113 pazienti) in pazienti di età superiore a 65 anni.
Metodi. Nel presente studio trasversale, tutti i pazienti osteoartrosici di età pari o superiore a 65 anni, ricoverati per la sostituzione totale dell’anca, sono stati valutati per l’eleggibilità. L’Harris hip score è stato utilizzato per valutare gli esiti funzionali. Le complicanze precoci (come la tromboflebite degli arti inferiori, la lussazione, l’ematoma e l’infezione) e le complicanze tardive (come la mobilizzazione asettica, la lussazione e la revisione) sono state confrontate tra i due gruppi.
Risultati. Il follow-up medio è stato di 5 anni e 2 mesi (intervallo da 51 a 82 mesi). Il tasso complessivo di complicanze precoci è stato del 3,8% (8 casi) con cinque pazienti nel gruppo sottoposto a fissazione con cemento (uno con ematoma, uno con infezione, due con tromboflebite e uno con lussazioni precoci) e tre pazienti nel gruppo sottoposto a fissazione senza cemento (uno con tromboflebite e due con lussazioni precoci). Complicanze tardive sono state osservate in due pazienti (uno con mobilizzazione nel gruppo con cemento e uno con lussazione nel gruppo senza cemento). L’Harris hip score al follow-up finale era pari rispettivamente a 84,01±4,71 e 85±5,02 (P=0,13) nel gruppo con cemento e in quello senza cemento.
Conclusioni. La sostituzione dell’anca mediante fissazione senza cemento può mostrare una performance funzionale altrettanto soddisfacente quanto la procedura di sostituzione dell’anca mediante fissazione con cemento in pazienti anziani di età superiore a 65 anni.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

k.asadi24@yahoo.com