Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2012 August;63(4) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2012 August;63(4):271-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2012 August;63(4):271-8

lingua: Inglese

Lussazione acromionclaveare di III grado Rockwood: rivalutazione clinica e radiologica dopo trattamento con la Hook Plate clavicolare

Guizzi P., Quadri V., Claudio M., Moretta M.

Operative Unit of Orthopedics and Traumatology, Gardone Val Trompia Hospital, Spedali Civili di Brescia Hospital, Brescia, Italy


PDF  


Obiettivo. L’obbiettivo del nostro lavoro è di riportare e discutere i risultati ottenuti utilizzando la Hook plate clavicolare nel trattamento della lussazione acromionclaveare. 12 pazienti con lussazione di III°grado sec. Rockwood sono stati sottoposti a rivalutazione clinica e radiologica dopo trattamento con tale tecnica chirurgica.
Metodi. Dal luglio 2006 al giugno 2010 12 pazienti con lussazione acromionclaveare di III° grado sono stati sottoposti a riduzione e fissazione chirurgica con Hook plate. Tutti i pazienti, dopo la rimozione della placca, sono stati rivalutati con un follow up medio di 21 mesi (range 5-37). L’Oxford Shoulder Score, Simple Shoulder Test ed il Constant Score sono stati utilizzati per la valutazione clinica ed una radiografia bilateale sotto stress (5 kg) è stata eseguita durante il follow up.
Risultati. Gli scores medi misurati nella spalla affetta sono stati: Constant Score 93.23, Oxford Shoulde 14.74 e il Simple Shoulder Test 11.83. In 5 pazienti è stato osservato un riassorbimento osseo sub-acromiale. La distanza coracoclavicolare in rx sotto stress (5 kg) è variata da un minimo di 3 a 15mm e la differenza media con la spalla controlaterale è stata di 2.1 mm. Un paziente ha riportato un’infezione superficiale risoltasi con cura antibiotica.
Conclusione. La Hook plate è un utile metodo di trattamento delle lussazioni acromioclaveari di III°grado. Scegliere la corretta profondità dell’uncino subacromiale è fondamentale. Eccessivi movimenti dell’articolazione gleno-omerale concessi dopo la fissazione chirurgica possono portare a modificazioni radiologiche spesso sub-cliniche. La placca deve essere rimossa per poter raggiungere una buona mobilità e per evitare dolori residui.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail