Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2010 June;61(3) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2010 June;61(3):183-99

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  AGGIORNAMENTI NELLA CHIRURGIA DEI LEGAMENTI DEL GINOCCHIO


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2010 June;61(3):183-99

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Artroplastica totale di ginocchio guidata da immagini

Hambright D. S. 1, Severson E. P. 2, Rachala S. R. 2, Bolognesi M.P. 1, Browne J. A. 2

1 Division of Orthopaedic Surgery, Duke University Medical Center, Durham, NC, USA;
2 Department of Orthopaedic Surgery, Mayo Clinic, Rochester, MN, USA


PDF  


Nell’ultima decade, la tecnologia guidata da immagini nell’artroplastica totale di ginocchio (total knee arthroplasty, TKA) è stata sempre più accettata e impiegata dai chirurghi ortopedici. Questa tecnologia si è espansa rapidamente con lo sviluppo di numerosi sistemi di navigazione computerizzati, di strumentazione paziente-specifica e di piattaforme robotiche. Questa revisione riporta il principale schema di classificazione dei sistemi di chirurgia ortopedica computer assistiti in base alla tipologia di immagine utilizzata (imaging di tomografia computerizzata preoperatoria, fluoroscopia intraoperatoria, e imageless) e il livello di automazione del sistema chirurgico (robot passivi, attivi vincolati, robot attivi autonomi). Ciascun sistema viene descritto e valutato facendo riferimento alla performance clinica attuale. Particolare enfasi viene posta sui sistemi di navigazione computerizzati passivi e su come questa tecnologia incida sull’orientamento ed allineamento dei componenti, sui risultati clinici, sulle complicanze perioperatorie, sui tempi operatori e sui costi. Inoltre, gli autori discutono i recenti sviluppi nella tecnologia paziente-specifica e nei sistemi robot-assistiti. Al momento attuale, i sistemi di chirurgia ortopedica computer-assistiti sembrerebbero aumentare in generale l’accuratezza dell’allineamento meccanico e del posizionamento dei diversi componenti con ridotti errori, potenzialmente ridotti fenomeni embolici e faciliterebbero specifiche tipologie di interventi chirurgici. Tuttavia, questi vantaggi devono essere controbilanciati dai costi aumentati, dai prolungati tempi operatori e da complicanze particolari. I dati relativi ai risultati a lungo termine sono attualmente mancanti e saranno necessari per definire il ruolo della guida per immagini nella TKA.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail