Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2010 April;61(2) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2010 April;61(2):105-13

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2010 April;61(2):105-13

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Le fratture dell’anello pelvico negli incidenti motociclistici: risultati funzionali a medio-lungo termine

Deregibus M. 1, Capella M. 1, Berto Nicodemo A. 1, Matteotti R. 2, Massé A. 1

1 SCDU Ortopedia e Traumatologia, AOU San Luigi Gonzaga, Orbassano, Torino, Italia 2 I Clinica Ortopedica e Traumatologica, AO C.T.O./Maria Adelaide di Torino, Torino, Italia


PDF  


Obiettivo. Il nostro studio si propone di valutare l’outcome funzionale a medio-lungo termine delle fratture pelviche nelle vittime di incidenti motociclistici: questi pazienti sono tendenzialmente giovani e senza pregresse co-morbilità, soprattutto osteo-muscolari. Abbiamo analizzato la correlazione tra il tempo trascorso dal trauma e i risultati funzionali e tra le disfunzioni urologiche e quelle sessuali. Abbiamo inoltre comparato i risultati funzionali della popolazione in studio con i risultati in letteratura.
Metodi. Questo studio retrospettivo è basato su una popolazione di 32 pazienti vittime di incidenti motociclistici e con fratture pelviche, trattati dal 2004 al 2008 presso AO C.T.O./Maria Adelaide di Torino e AOU S. Luigi Gonzaga di Orbassano, Torino. L’età media è di 38 anni. Abbiamo valutato il risultato funzionale attraverso due controlli clinici, il primo mediamente dopo un anno, il secondo mediamente dopo 2 anni, usando due scale di valutazione diverse: scala di valutazione di Majeed e di Gallo.
Risultati. Abbiamo riscontrato una forte correlazione tra l’aumento del tempo di follow-up e il miglioramento della funzionalità globale e osteo-muscolare; anche la funzionalità sessuale ha un miglioramento tempo-dipendente. Le disfunzioni urologiche si dimostrano, invece, stabili nel tempo. Inoltre c’è una diretta correlazione tra score urologico e score sessuale. Globalmente, i risultati funzionali in questa popolazione sono risultati molto simili a quelli reperibili in letteratura.
Conclusioni. Le fratture pelviche colpiscono spesso individui giovani e causano frequentemente un peggioramento della qualità di vita: la prevenzione di questi gravi infortuni deve essere dunque migliorata.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail