Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2010 Febbraio;61(1) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2010 Febbraio;61(1):67-70

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  CURRENT TRENDS AND CONTROVERSIES IN HIP DISORDERS - PART I


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2010 Febbraio;61(1):67-70

lingua: Inglese

Protesi totale di anca convenzionale vs. protesi totale di anca di superficie: che cosa è meglio per il paziente

De Smet K., Calistri A.

Orthopedic Department, ANCA Medical Centre Ghent, Belgium


PDF  ESTRATTI


L’artroplastica di anca di superficie è sempre più popolare essendo una valida opzione di trattamento nei pazienti giovani, attivi affetti da osteoartrite, che grazie a questa procedura possono realmente tornare alle proprie abitudini di vita. I dati pubblicati finora in Letteratura dimostrano che i pazienti sottoposti ad artroplastica di anca di superficie presentano parametri di cinematica e di cinetica (momenti di abduzione, momenti di estensione, e velocità di cammino) che sono molto simili ai normali valori nei pazienti non affetti da osteoartrite. Numerosi problemi tecnici che riguardano gli impianti di superficie sono stati dapprima identificati, quindi risolti con migliorate tecniche di ingegneria e di fabbricazione. Al momento attuale, l’insuccesso della THA per tutte le diagnosi in pazienti di età inferiore a cinquanta anni, come riportato dallo Swedish Arthroplasty Registry, era associato con un tasso di sopravvivenza a dieci anni dello 85%. Al contrario, l’insuccesso della HRA per qualsiasi ragione è raro e il tasso di sopravvivenza a dieci anni nelle migliori serie era del 95,5%- 96,1%. Secondo la nostra opinione, l’artroplastica di anca di superficie trova il suo spazio di applicazione soltanto in centri ad alto volume e con chirurghi esperti. Ulteriori studi prospettici e la valutazione dei risultati a più lungo termine sono necessari per chiarirne ulteriormente il ruolo.

inizio pagina