Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2009 October;60(5) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2009 October;60(5):437-46

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  ORTHOPEDIC TRAUMA UPDATE PART I


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2009 October;60(5):437-46

lingua: Inglese

Fratture diafisarie di clavicola. Bendaggio, placca o chiodo?

Smekal V., Struve P., Krappinger D.

Department of Trauma Surgery and Sports Medicine, Innsbruck Medical University, Innsbruck, Austria


PDF  


Le fratture di clavicola sono state per lungo tempo appannaggio del solo trattamento incruento. Tuttavia, l’incidenza di fratture comminute e scomposte è in crescita a causa di diversi fattori tra cui la pratica sempre più comune di sport ad alta velocità. Mentre le fratture composte e quelle degli adolescenti ottengono buoni risultati funzionali e cosmetici con il trattamento incruento, le fratture più complesse nell’adulto traggono beneficio dal trattamento chirurgico. In caso di comminuzione o scomposizione superiore alla misura della larghezza della dialisi, un bendaggio può non essere sufficiente, soprattutto se sono presenti ulteriori fattori di rischio come il sesso femminile o l’età avanzata. La letteratura recente raccomanda il trattamento chirurgico per queste fratture. La sintesi con placca e l’inchiodamento endomidollare sono valide opzioni di trattamento. La compliance del paziente rappresenta un fattore critico per l’outcome dopo il trattamento chirurgico. Sono necessari ulteriori studi randomizzati per determinare il rapporto costo-beneficio delle diverse opzioni di trattamento e per fornire dati migliori sull’utilità delle varie tecniche chirurgiche in relazione al tipo di frattura.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail