Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2009 August;60(4) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2009 August;60(4):369-74

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2009 August;60(4):369-74

lingua: Italiano

Coxartrosi secondaria a osteocondromatosi sinoviale: a case report

Testa E. A., Sellitti L., Stucchi A., Governale G., Alluto C., Massè G.

1 Clinica Cellini, Torino, Italia
2 Istituto Scientifico San Giuseppe di Piancavallo, Verbania, Italia
3 Azienda Ospedaliero-Universitaria, San Luigi Gonzaga, Orbassano, Torino, Italia


PDF  


Un raro caso, una donna di 50 anni si presenta alla nostra attenzione con storia di importante coxalgia e deficit alla flessione dell’anca destra. Dalle indagini radiografiche, strumentali, cliniche e anatomo patologiche si evidenziava la presenza di coxartrosi secondaria a osteocondromatosi sinoviale, non comune processo neoplastico benigno caratterizzato dalla presenza in articolazione di svariati noduli di cartilagine ialina sul tessuto sub sinoviale di un’articolazione. Il presente caso è stato affrontato questo caso seguendo le indicazioni della letteratura internazionale, trattando l’osteocondromatosi mediante sinoviectomia e asportazione dei noduli cartilaginei e la coxartrosi mediante asportazione ed impianto di artroprotesi totale d’anca. Sono stati quindi effettuati i controlli clinici e radiologici immediati del post-intervento, a 2 mesi, a 6 mesi e a un anno.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail