Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2009 Aprile;60(2) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2009 Aprile;60(2):151-60

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2009 Aprile;60(2):151-60

lingua: Inglese

Valutazione e trattamento delle fratture e non-unioni dello scafoide

Balaram A. K., Bindra R. R.

Department of Orthopedic Surgery and Rehabilitation Loyola University Medical Center, Maywood, IL, USA


PDF  


Il trattamento delle fratture e non-unioni dello scafoide si è sviluppato nel tempo sia per quanto riguarda i trattamenti specifici dei pazienti, sia in rapporto all’evoluzione delle tecnologie. La diagnosi è più affidabile grazie all’impiego della risonanza magnetica nucleare, mentre il costo delle metodiche di diagnostica per immagine si è rivelato equivalente rispetto a quello derivante da immobilizzazioni non necessarie. Il trattamento chiuso delle fratture dello scafoide continua ad essere al centro di discussioni per quanto riguarda la durata e la tipologia dell’immobilizzazione. Sebbene il trattamento chiuso delle fratture dello scafoide determini ottimi risultati, l’intervento chirurgico per fratture non scomposte dello scafoide con fissazione interna è divenuto un metodo di cura accettato per favorire un più rapido ritorno del paziente all’attività lavorativa o sportiva. I miglioramenti negli impianti chirurgici hanno permesso lo sviluppo di approcci percutanei per la fissazione della frattura, come pure un’aumentata compressione sul sito di frattura. Le non-unioni dello scafoide sono state identificate più precocemente e la fissazione chirurgica si è dimostrata in grado di prevenire la progressione dell’artrosi del polso, solitamente associata al collasso avanzato del polso da non-unione dello scafoide. Numerose tecniche di innesto di osso vascolarizzato sono state sviluppate per trattare la necrosi avascolare nelle non-unioni dello scafoide.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail