Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2009 Febbraio;60(1) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2009 Febbraio;60(1):75-81

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia

Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Trimestrale

ISSN 0026-4911

Online ISSN 1827-1707

 

Minerva Ortopedica e Traumatologica 2009 Febbraio;60(1):75-81

 REVIEW

Protesi di spalla computer assistita

Stanley R. J. 1, Sarin V. K. 2, Edwards T. B. 3

1 Northshore Orthopedic and Sports Medicine Center, Mooresville, NC, USA
2 Kinamed, Inc., Camarillo, CA, USA
3 Fondren Orthopedic Group LLP, Texas Orthopedic Hospital, Houston, TX, USA

Mentre le tecniche chirurgiche computer assistite sono comunemente utilizzate in altre specialità, nella protesi di spalla sono state sviluppate solo recentemente. La navigazione computerizzata è utile per correggere le deformità della glenoide, migliorare il posizionamento della componente glenoidea nelle protesi di spalla inverse, e nel ricostruire gravi difetti o deformità dell’omero prossimale. Questa tecnologia può essere applicata in quasi tutte le occasioni in cui viene eseguita un’artroplastica di spalla. La sperimentazione clinica iniziale ha dimostrato come la procedura sia sicura e fornisca all’operatore delle utili misurazioni intraoperatorie. Sono necessari studi a lungo termine per definire se le tecniche computer assistite miglioreranno o meno l’outcome dei pazienti.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina