Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2007 October;58(5) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2007 October;58(5):393-400

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2007 October;58(5):393-400

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Fratture del piatto tibiale. panoramica delle opzioni di trattamento

Rademakers M. V. 1, J. Kerkhoffs G. M. M. 1,2, Marti R. K. 3

1 Department of Orthopedic Surgery Academic Medical Center Amsterdam, the Netherlands
2 Kantonsspital, Sankt Gallen, Switzerland
3 Klinik Gut, St. Moritz, Switzerland


PDF  


Le fratture del piatto tibiale costituiscono l’1% del totale delle fratture. Il meccanismo traumatico alla base di una frattura del piatto tibiale varia da una semplice caduta nel paziente anziano a fratture derivanti da traumi ad alta energia come nella pratica sportiva o in traumatologia della strada. Da ciò deriva un’ampia molteplicità di tipi di fratture, che richiedono strategie di trattamento diverse, che variano dalle semplici tecniche incruente a procedure tecnicamente complesse anche per il traumatologo più esperto. I principi del trattamento mirano al ripristino della congruenza articolare, favorendo l’esercizio precoce con completo recupero della funzionalità del ginocchio. Oggigiorno, se è necessario un trattamento chirurgico, è possibile ricorrere ad un limitato danno dell’involucro di tessuti molli. Obiettivo di questo lavoro è quello di fornire una panoramica delle modalità di trattamento recenti, e dei risultati attesi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail