Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2007 June;58(3) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2007 June;58(3):233-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2007 June;58(3):233-7

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Il trattamento delle fratture prossimali di tibia con il sistema LISS

Matteotti R. 1, Gallo A. 1, Atzori F. 1, Biasibetti A. 2, Massè A. 1

1 Prima Clinica Ortopedica e Traumatologica ASO CTO-CRF-Maria Adelaide, Torino 2 UOA Traumatologia Muscolo-Scheletrica e Fissazione Esterna ASO CTO-CRF-Maria Adelaide, Torino


PDF  


Obiettivo. Lo scopo dello studio consiste nella valutazione di risultati e complicanze delle fratture prossimali di tibia trattate con il sistema “less invasive stabilization system” (LISS).
Metodi. Sono stati rivalutati in maniera retrospettiva 30 pazienti consecutivi che presentassero un follow-up minimo di 6 mesi. Le fratture sono state classificate con il sistema AO (41A2, A3, B3, C3, C2, C1). A un follow-up medio di 22 mesi (range 6-35), i pazienti sono stati sottoposti a una valutazione radiografica, a una valutazione clinica utilizzando la scheda Knee Society Score (KSS) e a una valutazione funzionale soggettiva mediante la scheda Knee Injury and Osteoarthritis Outcome Score (KOOS).
Risultati. La guarigione clinica con concessione del carico libero è stata raggiunta a una media di 96 giorni dall’intervento chirurgico. Non sono state registrate complicanze maggiori. Il “knee score” medio della scheda KSS è stato 86/100; alla scheda KOOS sono stati ottenuti buoni risultati per quanto riguarda il controllo della sintomatologia dolorosa e lo svolgimento delle attività quotidiane, risultati meno positivi per quanto riguarda lo svolgimento di attività sportive. Sono stati ottenuti risultati soddisfacenti, avvalorati dall’utilizzo di schede di valutazione sia clinica, sia funzionale.
Conclusioni. I risultati dimostrano come con il sistema LISS sia possibile combinare un’efficace sintesi e stabilità ossea con i vantaggi di un approccio chirurgico poco invasivo

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail