Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2006 Dicembre;57(6) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2006 Dicembre;57(6):491-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2006 Dicembre;57(6):491-5

lingua: Inglese

I geodi nella coxartrosi secondaria ad artrite reumatoide

Zirattu F., Zirattu G., Fadda M., Satta G., Mele A., Idini I.

Clinica Ortopedica Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Sassari, Sassari


PDF  


Obiettivo. La diversa disposizione spaziale dei geodi nell’ambito di una stessa testa femorale, la loro variabilità nel numero e nelle dimensioni, la controversa origine, hanno suggerito questo studio. In precedenti lavori sono state analizzate le cavità cistiche nell’artrosi primaria. In questa ricerca vengono riportati i risultati sullo stesso fenomeno nell’artrite reumatoide.
Metodi. Venti teste femorali, preventivamente selezionate sui radiogrammi preoperatori per lo stesso grado di gravità, sono state sottoposte a taglio secondo piani verticali e paralleli fra loro. Sulle fette di 3 mm di spessore, radiografate a ingrandimento costante, sono stati rilevati il numero, la localizzazione e le dimensioni dei geodi mediante un analizzatore semiautomatico di immagini. I dati ottenuti, raggruppati per quadrante (definiti da due piani ortogonali passanti per il centro di rotazione), sono stati sottoposti ad analisi statistica (Anova e t-test).
Risultati. Sono stati contati, complessivamente, 92 geodi, distribuiti in misura pressoché omogenea in tutti i quadranti. Si può osservare la prevalenza dei geodi più grandi tra tutti i quadranti.
Conclusioni. Dai risultati osservati emerge un’unica differenza significativa fra i geodi dell’artrosi primaria e quelli osservati nella coxartrosi secondaria ad artrite reumatoide. Essa riguarda le dimensioni delle cavità cistiche, maggiori nell’artrite reumatoide, che bene si spiegano con la fisiopatologia e le peculiarità anatomo-patologiche della malattia.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail