Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2006 Ottobre;57(5) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2006 Ottobre;57(5):463-9

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  SICUREZZA IN SALA OPERATORIA


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2006 Ottobre;57(5):463-9

lingua: Italiano

Posizionamento del paziente sul lettino operatorio

Indelicato G. A.

Ospedale Maggiore C.A. Pizzardi, Bologna


PDF  ESTRATTI


Le recenti normative riconoscono all’infermiere autonomia e responsabilità rispetto al processo assistenziale infermieristico. L’infermiere di sala operatoria è un professionista che svolge la propria attività in un’organizzazione complessa che si integra con le attività di altre figure professionali con le quali deve condividere e definire procedure operative organizzativo-assistenziali nelle quali si evidenziano le rispettive responsabilità/autonomie.
La relazione prende in esame il processo organizzativo e assistenziale di sala operatoria e, in particolar modo, il percorso che il paziente compie all’interno del blocco operatorio, focalizzando la fase del posizionamento del paziente sul lettino chirurgico dove intervengono diverse figure professionali.
Vengono esaminati lo scopo di un corretto posizionamento del paziente e i fattori predisponenti le lesioni posturali, analizzando le eziopatogenesi che le producono, vengono messi in incidenza di rapporto con patologie pre-esistenti nel malato e in relazione allo stato di anestesia cui vengono sottoposti i pazienti.

inizio pagina