Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2005 Ottobre;56(5) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2005 Ottobre;56(5):383-92

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2005 Ottobre;56(5):383-92

lingua: Inglese

Attuale trattamento dei traumi del tendine del bicipite distale

Hunt T. R. 3rd

Division of Orthopaedic Surgery University of Alabama at Birmingham School of Medicine Birmingham, AL, USA


PDF  


Le rotture del tendine del bicipite distale sono sempre più frequenti, probabilmente a causa dell’invecchiamento, anche se attivo, della popolazione. Tecniche chirurgiche innovative e nuovi metodi di fissazione hanno aumentato le opzioni di trattamento. I nuovi approcci chirurgici contribuiscono a ridurre la presenza di complicazioni e permettono un precoce ripristino della funzionalità. I pazienti possono contare su un eccellente risultato soggettivo e obiettivo dopo il reinserimento anatomico. Sia la forza che l’ampiezza del movimento ritornano ai livelli precedenti al trauma. Sulla base dei dati disposnibili, è evidente che il reinserimento anatomico del tendine rotto costituisce il trattamento preferito per i pazienti con rotture acute e subacute (inferiori a 4 mesi) del bicipite distale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail