Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2005 Agosto;56(4) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2005 Agosto;56(4):287-91

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

AGGIORNAMENTI SULLA PROTESICA DI GINOCCHIO  102° CONGRESSO DELLA SOCIETA' PIEMONTESE-LIGURE-LOMBARDA DI ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA (S.P.L.L.O.T.) - Brescia, 9-10 settembre 2005
LE NUOVE TECNOLOGIE, I MODERNI STRUMENTARI IN CHIRURGIA PROTESICA


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2005 Agosto;56(4):287-91

lingua: Italiano

La chirurgia mini-invasiva

Confalonieri N., Manzotti A.

Centro Ortopedico Traumatologico Istituti Clinici di Perfezionamento, Milano


Full text temporaneamente non disponibile on-line. Contattaci  


La chirurgia ortopedica tradizionale, considerata aggressiva per eccellenza, già alla fine degli anni ‘70, ha mosso i primi passi verso un approccio meno invasivo grazie all’introduzione della chirurgia artroscopica per le patologie articolari e, in campo traumatologico, del trattamento biologico delle fratture con gessi funzionali e la fissazione esterna elastica. La mini-invasività è stata erroneamente intesa solo come un’incisione più piccola, causando non pochi problemi e scarsi risultati. Gli Autori ripercorrono la nascita, lo sviluppo e lo prospettive della chirurgia ortopedica mini-invasiva in relazione a nuove tecnologie ormai disponibili quali l’utilizzo di tecniche computer assistite o di robot meccanici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail