Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2005 August;56(4) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2005 August;56(4):199-207

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

AGGIORNAMENTI SULLA PROTESICA D’ANCA  102° CONGRESSO DELLA SOCIETA' PIEMONTESE-LIGURE-LOMBARDA DI ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA (S.P.L.L.O.T.) - Brescia, 9-10 settembre 2005
LE NUOVE TECNOLOGIE, I MODERNI STRUMENTARI IN CHIRURGIA PROTESICA


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2005 August;56(4):199-207

lingua: Italiano

Osteolisi periprotesica. Problema biologico o meccanico?

Rossi P. 1, Marmotti A. 2, Castoldi F. 1, Rossi R. 1

1 Dipartimento di Ortopedia-Traumatologia e Medicina del Lavoro Università degli Studi di Torino Ospedale Mauriziano Umberto I, Torino
2 UOA Ortopedia e Traumatologia Universitaria Ospedale Mauriziano Umberto I , Torino


PDF  


L’osteolisi è la più importante complicanza a lungo termine nella sopravvivenza degli impianti protesici nonchè la principale responsabile del processo di mobilizzazione degli inserti femorali e acetabolari.
Nel suo determinismo si intrecciano indissolubilmente fattori meccanici ed elementi biologici.
Nel microambiente periprotesico, infatti, all’infiammazione, scatenata dalla liberazione dei detriti e dall’interazione del particolato con le cellule della membrana pseudosinoviale e con l’interfaccia fibrosa, si associano fondamentali elementi eziologici di carattere meccanico: l’orientamento delle componenti protesiche, la pressione esercitata dalle stesse sull’osso circostante, il micromovimento e l’azione di pompa del liquido sinoviale all’interno dello spazio articolare periprotesico durante il carico ciclico.
L’associazione di questi e altri fattori costituisce, in modo peculiare in ogni individuo, la catena patogenetica che conduce all’osteolisi e alla mobilizzazione asettica dell’impianto protesico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail