Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2003 Giugno;54(3) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2003 Giugno;54(3):170-3

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Minerva Ortopedica e Traumatologica 2003 Giugno;54(3):170-3

100° CONGRESSO DELLA SOCIETÀ PIEMONTESE-LIGURE-LOMBARDA DI ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA (S.P.L.L.O.T.) - Pavia, 20-21 giugno 2003 

 BONE AND JOINT DEFORMITIES - SCIENTIFIC PAPERS

Trattamento chirurgico delle deformità delle ossa lunghe nell’osteogenesis imperfecta severa

Frediani P.V., Ferri V.

U.O. di Ortopedia e Traumatologia, Ospedale S. Antonio Abate, Gallarate (VA)

Gli Autori riportano la loro esperienza nel trattamento chirurgico delle deformità ossee nella osteogenesis imperfecta (OI) basata su 45 operazioni in 13 pazienti gravemente affetti. Sono state usate 3 differenti procedure. La frammentazione e la temporanea fissazione con filo di K. non consente una sufficiente protezione dell’osso e mostra recidive della deformità agli arti inferiori. La frammentazione, il riallineamento e la sintesi intramidollare, tecnicamente abbastanza facile, è indicata in pazienti che sono vicini al termine della crescita ossea. L’inchiodamento con il chiodo telescopico di Bailey-Dubow è una procedura più complicata e assolutamente indicata solo nell’osso in crescita. La guarigione funzionale dei pazienti è stata soddisfacente e le complicanze scarse con l’eccezione di un’incidenza significativa di atrofia diafisaria.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina