Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2002 December;53(4) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2002 December;53(4):195-204

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2002 December;53(4):195-204

lingua: Italiano

Trattamento dell'osteosarcoma delle estremità ad alto grado di malignità

Fagioli F., Palmero A., Berger M., Gastaldo L., Pessolano R., Berta M., Brach Del Prever A., Madon E.


PDF  


La prognosi dei pazienti affetti da osteosarcoma delle estremità ad alto grado di malignità è notevolmente migliorata negli ultimi 25 anni, con un aumento della sopravvivenza globale dal 15% al 70%. Questo miglioramento è da attribuire, oltre al perfezionamento delle tecniche chirurgiche, a: 1) l'effetto della chemioterapia preoperatoria; 2) l'introduzione di una chemioterapia aggressiva con combinazioni differenti di alte dosi di Methotrexate, Adriamicina, Cisplatino ed Ifosfamide; 3) l'identificazione di una correlazione dose-risposta tra Methotrexate, Adriamici-na, Cisplatino e cellule di osteosarcoma; 4) l'identificazione della risposta istologica alla chemioterapia preoperatoria come il principale fattore prognostico in base al quale modulare la chemioterapia post- operatoria.
In questa rassegna verranno brevemente illustrati i protocolli terapeutici per l'osteosarcoma ad alto grado di malignità localizzato delle estremità, per l'osteosarcoma metastatico alla diagnosi e per l'osteosarcoma in recidiva.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail