Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2002 March;53(1) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2002 March;53(1):1

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2002 March;53(1):1

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Trattamento artroscopico dell'instabilità gleno-omerale anteriore. Revisione della Letteratura e metanalisi degli indici di recidiva

Saccia F., Forti M., Massè A.


PDF  


Obiettivo. Le tecniche di stabilizzazione artroscopica per l'instabilità gleno-omerale anteriore presentano in Letteratura tassi di recidiva più elevati rispetto alla riparazione di Bankart a cielo aperto; l'obiettivo di questo studio è esaminare i risultati delle tecniche artroscopiche riportati in letteratura.
Metodi. Sono stati analizzati 47 studi di follow-up sulle tre tecniche generalmente utilizzate per l'esecuzione della stabilizzazione artroscopica. I 13 studi che confrontano i risultati di trattamento artroscopico e a cielo aperto, eterogenei per tecnica artroscopica utilizzata, sono stati utilizzati per una metanalisi degli indici di recidiva; si sono inoltre analizzati separatamente i risultati ottenuti da ogni tecnica artroscopica ed eseguite 2 ulteriori metanalisi per le tecniche con chiodi bioassorbibili e con ancore da sutura.
Risultati. La tecnica con suture trans-glenoidee ha un tasso di recidiva del 22%; quella con chiodi bioassorbibili del 12,9%; quella con ancore del 10,5%. Considerati unitamente i risultati ottenuti dalle 3 tecniche artroscopiche, l'artroscopia presenta un 16,8% di recidive, con un R.R. (Rischio Relativo di recidiva) di 2,91 rispetto all'intervento a cielo aperto, ed un O.R. (Odds Ratio) di 3,314. La tecnica con chiodi bioassorbibili ha un R.R.= 2,35 ed un O.R.=2,561, quella con ancore da sutura un R.R.=1,79 ed un O.R.=1,899.
Conclusioni. I tassi di recidiva delle tecniche artroscopiche risultano superiori rispetto a quelli della riparazione di Bankart a cielo aperto; tuttavia, per la tecnica artroscopica con ancore, è ipotizzabile un raggiungimento in tempi brevi del 6% attribuito da questo e da altri studi alla riparazione di Bankart a cielo aperto.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail