Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2001 December;52(6) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2001 December;52(6):269-74

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2001 December;52(6):269-74

lingua: Italiano

Frattura-lussazione della testa femorale. Descrizione di un caso clinico e revisione della Letteratura

De Bellis U., Castelli F., D'Imporzano M.


PDF  


La frattura-lussazione della testa femorale è un evento raro di difficile inquadramento prognostico e terapeutico. La classificazione più pratica è quella descritta da Pipkin. Per stabilire un corretto programma terapeutico di queste lesioni il controllo TC è necessario e permette di valutare l'esatta dimensione del frammento e di evidenziare la presenza di incongruenze articolari. La riduzione deve essere effettuata possibilmente entro le prime sei ore dall'evento traumatico. Il conseguente trattamento prende in considerazione la dimensione del frammento, l'irregolarità della superficie articolare, l'età del paziente, la possibilità di riduzione anatomica con il trattamento incruento. La sintesi del frammento risulta indicata qualora quest'ultimo rappresenti 1/3 o più del volume cefalico, come spesso accade nelle fratture tipo II, ripristinando la congruenza articolare e consentendo una precoce ripresa funzionale indispensabile in tutte le fratture articolari.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail