Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2000 Giugno;51(3) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2000 Giugno;51(3):95-100

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ORTOPEDICA E TRAUMATOLOGICA

Rivista di Ortopedia e Traumatologia


Official Journal of the Piedmontese-Ligurian-Lombard Society of Orthopedics and Traumatology
Indexed/Abtracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

BIOMATERIALI IN ORTOPEDIA: ASPETTATIVE E PRATICA CLINICA  96° CONGRESSO DELLA SOCIETA' PIEMONTESE-LIGURE-LOMBARDA DI ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA (SPLLOT) (Brescia, 24-25 settembre 1999)


Minerva Ortopedica e Traumatologica 2000 Giugno;51(3):95-100

lingua: Italiano

Cotili avvitati ''emisferici Cotili avvitati ''biconici''

Botta M., Suligoj R., Mazze M., Zoppi P., Bottai V.


PDF  ESTRATTI


Obiettivo. Nella chirurgia protesica dell'anca la durata della componente cotiloidea è legata a diversi parametri (anatomia, variazione dei disegni, diversità dei materiali) e soprattutto alla interazione osso-protesi (risposta immunitaria, ancoraggio biologico, rimodellamento); a tutt'oggi non esiste una metodologia univoca di revisione statistica e per formulare una prognosi del sistema solo la valutazione radiografica ci appare quella più accreditata.
Metodi. In questo studio sono stati valutati 360 cotili avvitati impiantati dal 1990 al 1998; di questi 181 erano emisferici e 179 biconici. Dei 181 cotili emisferici impiantati dal 1990 al 1995 sono stati ricontrollati 156 pazienti, i cotili impiegati sono stati GCO (80) VP (65) e Alfa (11), con diversi tipi di steli associati.
I cotili biconici dal 1995 al 1998 sono stati 179, i casi ricontrollati 171 e di questi tutti erano Bicon Plus.
Vengono riportati indicazioni, controindicazioni e follow-up dei due sistemi.
Risultati. La valutazione radiografica e soprattutto la valutazione clinica ottenuta con la scheda a 100 punti di Harris ci ha permesso di ottenere tra i cotili emisferici il 94% tra ottimi e buoni ed il 6% tra soddisfacenti e cattivi, mentre per i biconici abbiamo ottenuto il 91% tra ottimi e buoni ed il 9% tra soddisfacenti e cattivi.
Conclusioni. Nell'analisi delle due casistiche e nella filosofia dell'avvitato, il biconico risulta avere più indicazioni dell'emisferico, la stabilità dei due sistemi appare comunque affidabile anche oltre il fatidico V anno di impianto a patto che ci si attenga a precise indicazioni e ad una scrupolosa tecnica chirurgica.

inizio pagina